“E’ doveroso non esimersi, da ormai tredici anni, dai terribili eventi sismici del 31-10-2002, dal sollecitare e sottolineare con forza, la massima solidarietà a tutte le mamme e le varie associazioni, mobilitate per la sicurezza dei plessi scolastici e a tutte quelle forze impegnate in regione in tal senso.

Il ricordo dei terribili eventi del 31-10-2002, fa riemergere in tanti ed in particolare ai più sensibili a tali problematiche, quei tragici momenti che sono ancora vivi in chi scrive, vissuti, drammaticamente, da volontario e da genitore!

Da più parti viene sollecitata una riflessione sulla sicurezza nelle scuole e in tutte le strutture pubbliche. L’impegno dovrebbe essere, con tutti gli sforzi possibili e con la massima priorità, concentrarsi al fine che tali tragedie non si verifichino più. Molto si è fatto, molto si sta facendo, ma non bisogna dimenticare per non abbassare la guardia cercando di fare sempre di più.

Il ricordo degli “Angeli” di San giuliano di Puglia e della loro maestra che resteranno vivi, per sempre, nel cuore di noi tutti, devono essere un monito per ognuno di noi ed in particolare per chi riveste ruoli strategici”.