«Il Progetto Orchidea persegue obiettivi dal grande potenziale inclusivo verso le persone più fragili, che incontrando il mondo dell’agricoltura hanno l’opportunità di iniziare un percorso di lavoro e di crescita di grande importanza sotto il profilo sociale».

Si sono così espressi Francesco Luongo ed Antonio Longo, rispettivamente Presidente nazionale e Presidente Onorario del Movimento Difesa del Cittadino in riferimento al Progetto Orchidea.

«Per questo» proseguono «abbiamo accolto di buon grado la decisione dell’ente capofila UILDM Sezione di Mazara del Vallo di prorogare la scadenza del bando, così da poter estendere la platea di beneficiari e soggetti interessati potenzialmente coinvolti dal progetto».

La nuova scadenza del bando è stata infatti fissata per il 28 novembre 2020. Tutte le informazioni si trovano all’indirizzo https://www.orchideaproject.org/index.php/area-bando.

Ricordiamo che il tirocinio avrà la durata di n. 20 ore mensili e avrà la durata di tre mesi. La borsa tirocinio è di 200 euro al mese, in aggiunta alla quale saranno previsti rimborsi per le spese dovute al raggiungimento della sede di tirocinio, nel caso in cui si trovasse oltre i 30 km dal domicilio del destinatario.

Il progetto si svolge in 20 Regioni ed ha come obiettivo la promozione di pratiche che uniscano il mondo agricolo e contadino ad un programma di sviluppo orientato ai valori sociali, inclusione sociale e sviluppo di comunità locali, oltre a sensibilizzare le comunità aderenti verso i comportamenti consapevoli e stili di vita sostenibili, verso un consumo critico delle risorse e del consumo di prodotti a km 0.

Il progetto Orchidea è realizzato con il finanziamento concesso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per l’annualità 2018 a valere sul Fondo per il finanziamento di progetti e attività di interesse generale nel terzo settore di cui all’art. 72 del decreto legislativo n.117/2017, Avviso 1/2018. L’ente capofila è UILDM sezione di Mazara del Vallo, partner sono MDC, Movimento Difesa del Cittadino ed il circolo di Legambiente Francesco Lojacono.