Procedono come da previsione le attività legate al progetto Consumer Angels. Finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico (ai sensi del D.D. del 07/02/2018) e realizzato da MDC in partenariato con il capofila Unione Nazionale Consumatori e il partner U.Di.Con., il progetto ha come obiettivo quello di proporre le Associazioni di Consumatori come “angeli custodi dei consumatori”. 

La missione fondamentale del progetto è quella di facilitare la relazione tra i consumatori e le imprese fornitrici di beni e servizi, così da migliorare il grado di consapevolezza dei consumatori sui propri diritti e fornire loro gli strumenti per metterli in atto nel modo più semplice e immediato, con reclami gestiti rapidamente e con professionalità adeguate. 

Tra le iniziative previste dal progetto ci sono attività di informazione, assistenza e di contatto con la cittadinanza attraverso il potenziamento degli sportelli esistenti e l’apertura di sportelli ad hoc. Anche la formazione occupa un ruolo importante nel progetto, per trasformare il consumatore in un soggetto sempre più consapevole. Tra i temi su cui si concentra il progetto troviamo: Sicurezza alimentare, prevenzione e riduzione degli sprechi; e-commerce, bollette, telefonia, settore bancario, ADR, Privacy, settore assicurativo, nuove tecnologie e mobiles. 

Nell’adempiere alle attività previste dal progetto, MDC ha attivato il numero verde 800.161647, ed ha aperto nuovi sportelli e potenziato quelli esistenti. Il progetto è sviluppato dalla Sede Nazionale di Roma insieme agli sportelli territoriali di Salerno per la Campania, Enna per la Sicilia e Pistoia per la Toscana. Un’attenzione particolare in questa fase è dedicata allo studio Big-Data Reclami, che intende raccogliere a scopo predittivo tutti i reclami che vengono trasmessi dai consumatori. 

Il lavoro in questi mesi è stato portato avanti incessantemente, ed ora siamo in grado di fornire le prime cifre. Sommando i dati delle tre sedi territoriali e della sede Nazionale, abbiamo un totale di 750 contatti registrati, suddivisi in: 400 contatti fisici, 212 telefonici e 138 via mail. Da segnalare che prima delle misure restrittive causate dal Covid-19, risalenti alla prima decade del marzo scorso, i contatti avvenivano in larga parte in maniera fisica. Successivamente la situazione si è riequilibrata in favore delle modalità telematiche. 

Le tematiche su cui si sono concentrati i reclami hanno riguardato: 

  • richiesta di consulenza per conciliazioni legate alla telefonia; 
  • consulenza su utenze (acqua, gas e luce); 
  • consulenza su cartelle esattoriali; 
  • consulenza su interessi, mutui, banche ed altre questioni finanziarie; 
  • in forma minore, consulenze su pay tv e rimborsi su viaggi annullati 

Si sottolinea, inoltre, il ruolo svolto da MDC nel tenere costantemente informati i cittadini nelle fasi più delicate della pandemia Covid-19, in cui l’Associazione ha rappresentato un punto di riferimento su questioni come: 

  • gestione delle sopravvenienze, finanziamenti, mutui, credito al consumo 
  • canoni di locazione; 
  • pacchetti viaggio e turismo; 
  • sospensione bollette forniture 

Si sono tenuti anche i corsi di formazione/webinar per consumatori ed addetti ai lavori, in cui abbiamo registrato la presenza di 22 contatti. 

Esprime soddisfazione per i risultati raggiunti il Presidente Nazionale Francesco Luongo: “Non era scontata in una fase delicata ed eccezionale come quella che stiamo vivendo una risposta così costante e puntuale alle richieste dei consumatori. In tutte le sedi impegnate nel progetto, MDC ha invece ottenuto risultati in linea con le aspettative iniziali, riuscendo a porsi come punto di riferimento nei confronti di cittadini in difficoltà.” 

L’associazione continuerà a lavorare nei prossimi mesi per dare seguito ai risultati raggiunti fin qui, con l’auspicio che presto si possa tornare alla normalità.